Nuova sede di Roma dello Studio Di Resta Lawyers

I clienti potranno incontrare l’avvocato Di Resta e il team che collabora con lui presso

la sede dello studio in Viale Mazzini, 123, 00195. Si riceve sempre su appuntamento, lasciate pure un messaggio in

segreteria e sarete ricontattati immediatamente.�PhotoEditor_20190720_174208985PhotoEditor_20190720_174521799

dav
dav
45

Una formazione di qualità per le nuove sfide della privacy – 25 novembre 2015

Il convegno sulle nuove sfide della Privacy patrocinato dal Garante privacy e che si svolgerà presso l’Università Roma Tre il prossimo 24 novembre 2015 alle ore 14,30.

L’evento è suddiviso in diverse sessioni dedicate a tematiche settoriali della privacy, dal ruolo del Data Protection Officer, alla privacy e trasparenza, alla privacy e sanità, alle tematiche delle comunicazioni elettroniche e big data.

Read more “Una formazione di qualità per le nuove sfide della privacy – 25 novembre 2015”

App Immuni e contact tracing – Webinar 1 luglio 2020 ore 17

“App Immuni: affidabile, sicura ed efficace? Un’analisi tecnico-legale dei sistemi di contact tracing”

 

Abstract

Il webinar ha lo scopo di analizzare l’App “Immuni” adottata dal Governo italiano contestualizzando l’adozione di tale misura di tracciamento nel più ampio panorama delle soluzioni adottate per i sistemi di contact tracing a livello europeo e mondiale.

L’analisi sarà focalizzata  sulla verifica ponderata della soluzione tecnica introdotta nel nostro paese rispetto ai diritti e alle libertà degli individui, con particolare attenzione al tema della tutela della privacy;  verrà effettuato inoltre un raffronto con  le misure adottate negli altri ordinamenti per il perseguimento della medesima finalità.

L’incontro si terrà in forma di intervista al Prof. Avv. Fabio Di Resta, docente universitario in ambito privacy e Presidente del Centro Europeo per la Privacy sulle questioni sopra indicate, al termine della quale sarà possibile rivolgere domande e/o condividere contributi sull’argomento di discussione.

 

Partecipazione gratuita, qui il programma approfondito delle questioni più spinose: Programma_WebSeminario_Contact Tracing_23.06.2020.

Link per registrarsi all’evento: https://www.bay-consulting.it/baylive/

 

 

Sim Swap Fraud e risarcimento del danno

Qui un articolo di approfondimento sulla Sim Swap Fraud dell’avvocato Di Resta e scritto a quattro mani insieme al collega Sacchi con riferimento allo studio effettuato dal Centro europeo per la Privacy (EPCE): come tutelare il correntista nelle frodi telematiche complesse?

 

https://www.ictsecuritymagazine.com/articoli/sim-swap-fraud-una-frode-telematica-bancaria-estremamente-insidiosa/

La sicurezza delle credenziali e la Sim Swap Fraud

Intervista radiofonica del 23 aprile presso la Radio Unicusano Campus dell’avvocato Di Resta sul tema delle sicurezza delle credenziali di autenticazione e la Sim Swap Fraud, frode che sta colpendo numerosi correntisti, una frode tanto sconosciuta quanto micidiale: https://www.tag24.it/cerca-podcast/?_sf_s=fabio%20di%20resta

I sistemi di autenticazione bancaria tramite cellulare: sim swap fraud e tutela del correntista

Pubblicato l’articolo dell’avvocato Di Resta e dell’avvocato Sacchi, le più evolute frodi bancarie fanno leva in via esclusiva sull’utilizzo delle tecnologie mobile per accedere ai conti correnti effettuando illegalmente operazioni online a danno dei correntisti vittime inermi rispetto alla sim swap fraud. Nel presente articolo si spiega questa frode e le principali forme di tutela del correntista, infatti, oltre al ricorso in tribunale il correntista può promuovere anche un procedimento più celere presso l’Arbitrato Bancario Finanziario. sebbene solo la tutela giudiziaria fornisce una tutela maggiore e finora molte più possibilità di successo.

Qui si riporta l’articolo integrale:

https://www.corrierecomunicazioni.it/cyber-security/sim-swap-fraud-la-tutela-giudiziale-e-lunica-via-per-le-vittime/

Internet banking e sicurezza con la nuova Direttiva PSD2

Si riporta il video dell’intervista dell’avvocato Di Resta  sul tema della SIM SWAP FRAUD, le disposizioni normative (c.d. PSD2) entrate in vigore il 14 settembre 2019 in ambito internet banking in termini di sicurezza sono migliorative e peggiorative per i correntisti? Le frodi sfruttano il cellulare sono in aumento? Ci sono delle soluzioni per migliorare il sistema di internet banking  da parte degli istituti di credito? Questi sono solo alcuni dei quesiti posti durante l’intervista televisiva: https://youtu.be/yMv2lvtXcvE

Violazione dei dati portale INPS

 

Il primo Aprile 2020 vi è stata una grave violazione dei dati degli utenti dell’INPS, si tratta di un data breach (ovvero un incidente di sicurezza che ha riguardato numerosi utenti dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale). Il primo problema è quello dell’interruzione del servizio del portale INPS, da attribuirsi secondo alcune tesi espresse da parte degli esperti di sicurezza informatica ad un errore nel processo di “staticizzazione” delle pagine (caching), tuttavia, secondo altri esperti sarebbe invece più probabile un errore dovuto al coding, pertanto, un errore dovuto ai valori attributi durante la programmazione del portale. Il secondo problema più di natura legale è relativo alla violazione dei dati, dove numerosi utenti che hanno acceduto ai propri profili MyInps hanno visualizzato in realtà il profilo numerosi altri utenti. Qui sotto nel link si riporta un’intervista radiofonica di approfondimento  dell’avvocato Fabio Di Resta sul tema della violazione dei dati e dei diversi ordini di conseguenze che tale violazione comporta: https://www.tag24.it/cerca-podcast/?_sf_s=fabio%20di%20resta

Contact tracing Covid-19: sì a modello italo-europeo

Intervista dell’avvocato Fabio Di Resta sul tema del contact tracing, occorre in primo luogo pensare ad un modello italiano in chiave europea. Occorre una quadro di azioni efficaci e graduali, all’interno del quale inserire un sistema di contact tracing. La normativa europea ed italiana consente di realizzare tale sistema solo se si supera i test previsti per la stretta necessità connessa ad obiettivi specifici e la proporzionalità del trattamento dei dati (valutare opzioni meno invasive possibile), la regia deve essere statale e le terze parti (partner) non devono dare adito a potenziali violazioni del diritto europeo in materia.

 

Qui il link per ascoltare l’intervista radiofonica:

https://www.tag24.it/podcast/fabio-resta-litalia-desta-28032020/

Come cambierà la nostra società nell’Era del Covid-19: Evitare i modelli asiatici per proteggere i nostri dati personali

Le società democratiche non possono permettersi di imitare gli stati totalitari o comunque a democrazia limitata, le proposte pubblicate di app per il contact tracing e non solo in questi giorni, sembrano proporre soluzioni che necessitano di big data con dati storici dei soggetti in quarantena (simili utilizzo del braccialetto elettronico), controllo di ogni spostamento dei positivi al covid-19. Ma soprattutto controllo delle aree a rischio con alert sms o alert similari (notificazione push) ai possibili contagiati (Contact tracing), in molti casi anche inutile allo stato attuale, basti pensare che sarebbe indispensabile fare test diagnostici a tappeto per seguire il modello coreano (nell’articolo fornisco altre argomentazioni), oppure si pensi alle utenze reali delle sim intestate a società oppure quelle familiare ben diverse dagli effettivi utilizzatori (monitorati), oppure ancora ai positivi al COVID-19 ma asintomatici. Ci sono soluzioni alternative anche efficaci da perseguire con leggi dello Stato, la lotta al terrorismo internazionale ha portato ad una proliferazione di banche dati e di videocamere nel mondo, a noi la Scelta irreversibile di responsabilità per il nostro futuro e delle generazioni a seguire,

Qui link all’intero articolo pubblicato su diritto 24 de Il solo 24 ore:

http://www.diritto24.ilsole24ore.com/art/dirittoCivile/2020-03-24/come-cambiera-nostra-societa-democratica-era-covid-19-evitare-modelli-asiatici-geolocalizzazione-per-proteggere-nostri-dati-personali-070237.php

Convegno “La protezione dei dati personali (GDPR): gestione del rischio, accountability e sicurezza informatica “

Si segnala l’importante convegno che si svolgerà a Milano l’11 marzo 2020 ore 09:00 presso il Palazzo Biandrà nelle immediate vicinanze del Duomo Milano, gli organizzatori saranno la Banca Mediolanum, lo Studio legale Di Resta Lawyers, la società Iter srl.

Sarà l’occasione per il confronto tra esperti del settore sul tema spinoso di come garantire la conformità normativa con il complesso quadro normativo in materia di protezione dei dati personali, anche alla luce delle recenti sanzioni comminate dal Garante privacy: i sistemi di gestione della protezione dei dati personali, la capacità dei sistemi implementati dal titolare del trattamento di comprovare l’osservanza delle GDPR e delle normative connesse (c.d. accountability), la gestione del rischio inerente al trattamento dei dati, la sicurezza informatica e gli aspetti sanzionatori, questi saranno i temi centrali del convegno in corso di accreditamento presso l’Ordine degli Avvocati di Milano.

Qui il programma:

Locandina Mediolanum_rev

https://www.iter.it/convegno-mediolanum/